Contatto Rapido
Agenzia Immobiliare di Roma

Roma

Servizi di consulenza immobiliare

Raccontare la nostra città per viverla profondamente, conoscere Roma per viverla meglio.

Riscoprire il piacere di abitare ai Parioli

Roma è ricca di storie che si intrecciano tra antico e moderno, in un felice mix tra lo splendore dell’Antica Roma e i palazzi del Governo che determinano il nostro presente. La vita della metropoli scorre frenetica, ma la città (fondata nel mitico 753 a.C) ha tanto da rivelarci se guardiamo ai quartieri caratteristici. Questi rappresentano l’anima di Roma o, se preferite, la Storia d’Italia in miniatura. Un esempio è il quartiere dei Parioli: iniziato nel 1911, il quartiere ha visto un periodo di ascesa durante il regime fascista. Passato il periodo della gloria mussoliniana […]

leggi tutto >>

 

Il palazzo di Largo Spartaco: un mondo di servizi

Il palazzo di Largo Spartaco è unico nel suo genere non solo a livello architettonico, ma anche per i servizi che offre agli inquilini e ai “viandanti”. Con le sue 29 vetrine ospita una varietà di servizi che potremmo quasi definire completi per la sussistenza ordinaria. Troviamo il Bar “Caffè Spartaco”, che offre tutti prodotti di prima qualità, ma conosciuto soprattutto per i suoi favolosi cornetti! Non poteva non esserci un CAF, il “Personal Servizi”, che oltre al classico patronato offre la sua consulenza in materia legale, notarile, pensionistica, assicurativa, fiscale, condominiale, familiare, imprenditoriale, psicologica […]

leggi tutto >>

 

Il quartiere Tuscolano e il palazzo di Largo Spartaco

Il quartiere sottovalutato e ora riscoperto tra via del Quadraro e via Cartagine (1950-1954) Erano i tempi in cui ci si preoccupava di costruire le case per il popolo di Roma, era il 1931, era l’anno in cui si predispose il piano regolatore per la città. I progettisti sognavano per la via Tuscolana, che collegava la città ai Castelli, una fila su ambo i lati di amene casette basse dotate di giardino davanti e di orto dietro: sacro e profano uniti insieme, secondo lo stile della pianura padana. Eravamo lontani dall’idea di un’edilizia intensiva, o […]

leggi tutto >>

 

Via Ardeatina: 23 chilometri di storia

La Via Ardeatina, situata nel quadrante sud di Roma, nacque nel periodo dell’antica Roma per collegare l’urbe alla cittadina di Ardea, come si evince dal nome stesso. Anticamente l’itinerario iniziava da porta S. Sebastiano e ricalcava in un primo tratto il tracciato della via Appia Antica fino alla chiesa “Domine quo vadis?”. Di qui partiva la Via Ardeatina tra muri delimitanti, campi coltivati e casolari. Proseguendo si incontrano le cave o Fosse Ardeatine, divenute famose durante la seconda guerra mondiale per il massacro efferato da parte dei tedeschi di 335 civili tra detenuti politici ed […]

leggi tutto >>

 

Informazioni e curiosità storiche su via Cassia

La via, sita nel quadrante nord della città, è tra le più verdeggianti tra le vie consolari romane anche nella zona che si trova all’interno del raccordo anulare. Il tracciato della strada è probabilmente di origini etrusche: lo dimostrano i tratti tagliati e incassati nel tufo, tipici di tale popolazione che allargò il suo dominio fino alla paludosa pianura romana su cui si ergevano i sette colli della nascente Roma. Incerta è invece la derivazione del nome, l’ipotesi più sostenuta è quella che abbia preso il nome dal romano Lucio Cassio Longino (117-107 a.C), il […]

leggi tutto >>

 

Il quartiere Tuscolano

Per quartieri di Roma si intendono le aree di nuova urbanizzazione, mentre il termine rione è utilizzato per indicare le zone del centro storico di Roma, comprese entro le mura Aureliane, anche se Borgo e Prati sono al fuori. Il quartiere Tuscolano è fra i primi 15 quartieri nati nel 1911, ufficialmente istituiti nel 1921. La strada più importante è la via Tuscolana, che divide in due sezioni lunghe il quartiere, fino alle consolari di confine: da una parte la via Appia Nuova e dall’altra la via Casilina. La zona è di competenza dei seguenti […]

leggi tutto >>

 

Il quartiere Don Bosco

Diventa ufficialmente quartiere nel 1961, trovando la sua individualità dal rimanente Tuscolano, grazie alla chiesa di san Giovanni Bosco. Quest’area era già stata destinata durante gli anni trenta all’urbanizzazione, ma la guerra aveva bloccato l’espansione della zona, quindi solo nel dopoguerra, conservando le indicazioni del piano regolatore del 1931, si iniziarono i lavori conservando i progetti e lo stile antecedente, motivo per cui gli edifici della piazza sono caratterizzati da un’architettura tipica del ventennio fascista. E’ lo stesso stile con il quale fu costruito l’EUR, al punto che la piazza fu utilizzata come set di […]

leggi tutto >>

 

Cinecittà

La città del cinema è un complesso dedicato alla cinematografia sorto alla fine degli anni trenta (fu all’epoca il più moderno ed attrezzato d’Europa) e comprende: l’Istituto Nazionale Luce (1937-38), luogo dove si produssero i cinegiornali d’epoca, quelli insomma che venivano presentati al pubblico, nei cinema, prima del film; il Centro Sperimentale di cinematografia al cui interno sono la cineteca nazionale che raccoglie milioni di pellicole nazionali e straniere e una biblioteca specializzata; gli stabilimenti cinematografici di Cinecittà, inaugurati nel 1937, dove hanno lavorato i più grandi registi italiani e mondiali. Tuttora è facile poter […]

leggi tutto >>

 

Il quartiere Appio Claudio

E’ tra i più bei quartieri di Roma nella parte che affaccia lungo la dorsale verdeggiante del parco dell’Appio Claudio, essendo rimasta, per fortuna, una larga zona di rispetto tra le costruzioni e il verde dove sorge l’antico acquedotto: un lembo superstite della campagna romana immortalata nei quadri ottocenteschi con l’acquedotto in prospettiva ai cui piedi brucavano ieri come oggi le pecore, immagine poi ripresa nell’intervallo della giovane RAI e resa famosa nel film di Pisolini “Mamma Roma” con Anna Magnani. Il Quartiere Appio Claudio prende il nome dalla presenza dell’omonimo acquedotto che affianca l’abitato. […]

leggi tutto >>

 

Esiste ancora la cultura popolare a Roma?

Pizzerie che servono sugli originali piatti d’acciaio, trattorie con il cameriere che si diverte a prendere in giro gli ospiti e alla fine scrive il conto facendo le somme sulla tovaglia di carta, stanno ormai scomparendo ma se c’è un quartiere dove ancora potete trovarle è sicuramente Trastevere. Nato come quartiere popolare, malgrado i prezzi degli immobili a Trastevere ora siano saliti a cifre da capogiro, ha mantenuto la sua natura verace, ed è ancora possibile rintracciare frammenti e stimoli della cultura popolare. La domenica mattina gli uomini del quartiere si ritrovano nel bar sotto […]

leggi tutto >>

 


Pagina 6 di 812345678