Contatto Rapido
Agenzia Immobiliare di Roma

Consulenza tecnica

Servizi di consulenza immobiliare

Consulting tecnico per agenzie immobiliari e proprietari privati, assistenza tecnico-legale e facilities per pratiche burocratiche e catastali.

Le agevolazioni Prima Casa

Acquistare la prima casa è da sempre un impegno per tutti, soprattutto per le giovani coppie spesso costrette a fare numerosi sacrifici. Fortunatamente lo Stato ha previsto con opportuna legge1982 alcune agevolazioni fiscali, destinate ad una vasta gamma di cittadini. Le agevolazioni prima casa sono di due tipi: – se la cessione è soggetta ad IVA (quando si acquista da una Impresa), l’aliquota è del 4%, mentre le imposte di registro, ipotecaria e catastale sono dovute in misura fissa (129,11 € cadauna); – se la cessione non è soggetta ad IVA (acquisto fra privati), l’imposta […]

leggi tutto >>

 

Il distacco dal riscaldamento centralizzato

Ci si può liberamente staccare dall’impianto di riscaldamento centralizzato? E se la risposta fosse affermativa, quante e quali sono le spese che è giusto riconoscere al condominio? Dopo la insopportabile calura estiva è arrivata la stagione invernale ed è tempo di accendere il riscaldamento  e con esso si ripropone il controverso problema del distacco dall’impianto di riscaldamento centralizzato per il passaggio al sistema autonomo, con il relativo esborso delle spese a cui il condomino dovrebbe essere sottoposto, non solo per i lavori che il distacco comporta, ma anche per le richieste di partecipazione che le […]

leggi tutto >>

 

Locazione e sublocazione

I rapporti che si instaurano tra il conduttore di un immobile ed un eventuale subconduttore, sopratutto nei confronti del locatore principale, sono particolarmente complessi, in special modo per quanto concerne la parte economica. Il contratto di locazione nel corso del suo svolgimento può subire delle variazioni che possano determinare una diversa posizione delle parti. Sotto tale aspetto abbiamo la sublocazione che è disciplinata sia dal codice civile che dalla legislazione speciale della locazione. Secondo il codice il conduttore può sublocare la cosa, ma la disciplina non è uniforme per ogni tipo di bene. La legge […]

leggi tutto >>

 

Il Documento Unico di Regolarità Contributiva

Il Decreto Ministeriale 24 ottobre 2007 (G.U. 279 del 30/11/2007), ha dettato _ una regolamentazione uniforme e organica sul DURC, il Documento Unico di Regolarità Contributiva. Andiamolo a scoprire. Che cosa è il DURC? E’ un documento attestante la regolarità contributiva agli Istituti Previdenziali e, nel caso dei datori di lavoro dell’edilizia di cui ci occuperemo in questa sede, la regolarità dei versamenti dovuti anche alle Casse Edili. (Art. 4) Cosa deve contenere il DURC? I dati identificativi del datore di lavoro; l’iscrizione agli Istituti previdenziali e alle Casse Edili; la dichiarazione della regolarità o […]

leggi tutto >>

 

Locazione e destinazione d’uso

Il mutamento di destinazione della cosa locata legittima il locatore a risolvere il contratto Le parti hanno la facoltà di predeterminare l’entità del risarcimento per inadempimento L’ art. 80 Legge n. 392/78 stabilisce che, se il conduttore adibisce l’immobile ad uso diverso da quello pattuito, il locatore può chiedere la risoluzione del contratto entro tre mesi dal momento in cui ne ha avuto conoscenza del mutamento della destinazione d’uso. La Corte di Cassazione con sentenza n.l4765/07 ha sancito che in tema di mutamento d’uso della cosa locata, il decorso termine di decadenza di cui al […]

leggi tutto >>

 

La Cassazione sul contratto di locazione

Cassazione civile, sez. III, 17 gennaio 2007, n. 969 La norma dell’art. 80 l. 392/1978, essendo diretta a evitare che venga elusa la disciplina fissata per le diverse tipologie locative, deve essere riferita a tutti i casi in cui la variazione comporti l’applicazione di una diversa disciplina e si applica anche al mutamento che trasforma l’uso di immobile previsto per le esigenze abitative transitorie del conduttore, disciplinate dall’art. 26, comma l, lett. a), in quello diverso di abitazione utilizzata per destinazione abitativa stabile e viceversa. Così in relazione a un contratto di locazione a uso […]

leggi tutto >>

 

Conservazione della cosa locata

Cosa fare se un conduttore non provvede alla giusta manutenzione di un immobile locato? Cosa avviene se un immobile locato presenta difetti tali da comprometterne l’uso, anche solo in parte? Quali azioni si possono intraprendere e quale canone è giusto pagare se i difetti inficiano l’uso? La sentenza della Corte di Cassazione n. 10973/06 ha stabilito che “il locatore è tenuto a consegnare e a mantenere la cosa in buono stato locativo al fine di servire all’uso convenuto, non già fornita di dotazioni al riguardo necessarie o utili in astratto, bensì in base a pattuizioni […]

leggi tutto >>

 

Pronunce del Tribunale sulla locazione

Cassazione civile, sez. III, 28 novembre 1998, n. 12085. L’obbligo del locatore di mantenere la cosa locata in stato da servire all’uso convenuto (art. 1575 n. 2 c.c.) consiste nel provvedere a tutte le riparazioni necessarie a conservare la cosa nello stato in cui si trovava al momento della conclusione del contratto in relazione alla destinazione considerata. Il locatore non è tenuto, invece, a compiere quelle successive modificazioni e trasformazioni, non previste dal contratto, che ineriscono alla idoneità specifica dell’immobile all’esercizio di una determinata attività industriale o commerciale per la quale è stato locato, in […]

leggi tutto >>

 


Pagina 14 di 14« Prima567891011121314