Contatto Rapido
Agenzia Immobiliare di Roma

Scene dal cantiere di via Guidubaldo

Edilizia - Pubblicato da Giorgia Manieri - Nessun commento

Inizio cantiere

Preso possesso del cantiere, e precisamente dell’area di distacco tra il fabbricato e il preesistente muro di contenimento e confine adibita a corridoio di accesso alla zona box, la prima opera è stata quella di rimozione della pavimentazione esistente e abbassamento della quota di livello del terreno, che sarà poi la quota di imposta del nuovo solettone in cemento armato di fondazione.

Il cantiere

A questo punto è intervenuta una ditta specializzata, la quale ha effettuato una serie di carotaggi del sottosuolo, necessari a verificarne la reale costituzione e consistenza del terreno.

Ditta specializzata

6

Sono stati effettuati molteplici sondaggi e recuperate molte “carote” di sottosuolo, che sottoposte a prove di laboratorio hanno reso le informazioni necessarie sulle risposte del sottostante terreno.

Carotaggi nel cemento

'carote' di cemento

La macchina per il trivellamento dei pali verticali ha iniziato il suo lavoro, realizzando n° 144 fori per pali in calcestruzzo armato di diametro da m/m 130 a 240 e profondità fino a mt. 22.

Macchina per il trivellamento

Fanghi di fuoriuscita della trivellazione

L’opera di trivellamento ha prodotto fanghi che sono stati asportati, accatastati ed in seguito smaltiti.

Fango dal sottosuolo

Raccolta fanghi

Il piano interrato ove era in atto l’opera, aveva accesso dalla strada attraverso due rampe carrabili che sono state asservite al cantiere per tutto il (lungo) tempo necessario alla esecuzione dei lavori. Le rampe sono state utilizzate per accesso e deposito materiali. Purtroppo per tutto il tempo delle lavorazioni i condomini non hanno potuto usufruire dei box.

Rampa per automezzi

Non solo sono stati realizzati pali verticali nel sottosuolo, ma sono stati effettuati, con l’ausilio di una speciale trivella, anche tre piani di micropali orizzontali, inclinati, passanti attraverso il vecchio muro di contenimento (che è rimasto in essere affogato dietro il nuovo muro di sostegno), inseriti nel retrostante terrapieno, sopra al quale insiste un altro fabbricato di notevoli dimensioni.

micropali in cemento

Vista di tratti del vecchio muro di contenimento, con i fori dei micropali.

vecchio muro di sostegno

 

Locale commerciale in vendita a Monteverde

Aggiungi un commento