Contatto Rapido
Agenzia Immobiliare di Roma

Contratto di locazione di natura transitoria

Consulenza tecnica - Pubblicato da Giorgia Manieri - Nessun commento

Tra i tanti contratti di locazione possiamo trovarne uno che prende in considerazione le specifiche esigenze degli studenti universitari,che spesso dai paesi vicini le grandi città si trasferiscono per poter intraprendere il loro ciclo di studi. Questa particolare locazione può essere stipulata con durata minima di sei mesi fino ad un massimo di trentasei mesi e l’immobile deve essere destinato esclusivamente ad uso di civile abitazione del conduttore. Alla prima scadenza il contratto si rinnova automaticamente per uguale periodo se il conduttore non comunica al locatore disdetta almeno tre mesi prima della data di scadenza.

Le parti devono dichiarare che detta locazione ha natura transitoria in quanto il conduttore espressamente ha l’esigenza di abitare l’immobile per un periodo non eccedente il tempo necessario al fine di frequentare un determinato corso di studi. Il conduttore ha facoltà di recedere dal contratto per gravi motivi, previo avviso da recapitarsi tramite lettera raccomandata almeno tre mesi prima.

La facoltà è consentita anche ad uno o più dei conduttori firmatari e in tal caso, dal mese dell’intervenuto recesso, la locazione prosegue nei confronti degli altri, ferma restando la solidarietà del conduttore recedente per i pregressi periodi di conduzione. Inoltre il conduttore non può sublocare o dare in comodato, in tutto o in parte, l’unità immobiliare, pena la risoluzione di diritto del contratto. Il pagamento del canone o di quant’altro dovuto anche per oneri accessori non potrà essere sospeso o ritardato da pretese o eccezioni del conduttore, qualunque ne sia il titolo. Il mancato puntuale pagamento, per qualunque causa, anche di una sola rata del canone, costituisce in mora il conduttore, che in ogni caso è tenuto a versare una somma pari generalmente a due mensilità del canone, produttiva di interessi legali che saranno corrisposti al conduttore al termine di ogni anno di locazione. Il deposito cauzionale come sopra costituito sarà restituito al termine della locazione previa verifica dello stato dell’unità immobiliare e dell’osservanza di ogni obbligazione contrattuale.

Le spese di bollo per il presente contratto, e per le ricevute conseguenti, sono a carico del conduttore. Il locatore provvederà alla registrazione del contratto, dandone notizia al conduttore che corrisponderà la quota di sua spettanza: pari alla metà. Sono, inoltre, interamente a carico del conduttore le spese relative al servizio di pulizia, al funzionamento e all’ordinaria manutenzione dell’ascensore, alla fornitura dell’acqua nonché dell’energia elettrica, del riscaldamento e del condizionamento dell’aria, allo spurgo dei pozzi neri e delle latrine nonché alle forniture degli altri servizi comuni. Le spese per il servizio di portineria, ove istituito, saranno a carico del conduttore nella misura del 90%.

Nel caso in cui il locatore intendesse vendere l’unità immobiliare locata, il conduttore dovrà consentire le visite dei potenziali acquirenti una volta alla settimana per almeno due ore, con l’esclusione dei giorni festivi.

 

Locale commerciale in vendita a Monteverde

Aggiungi un commento