Contatto Rapido
Agenzia Immobiliare di Roma

Il soppalco: un’idea per ampliare un monolocale

Abitare - Pubblicato da redazione - Nessun commento

La scelta della vostra casa, per possibilità economiche ed esigenze, è ricaduta su un monolocale: un appartamento di piccole dimensioni in cui dovete cercare di far entrare tutto quello di cui avete bisogno senza stare troppo stretti. Oltre a studiare soluzioni di arredamento su misura, se la casa è piccola ma alta avete pensato all’idea di realizzare un soppalco? Una zona rialzata che sfrutta lo spazio in altezza. Potrebbe essere una svolta che permetterebbe di ampliare notevolmente il vostro monolocale un po’ troppo piccolo grazie al “recupero” in altezza e renderlo così molto più confortevole e piacevole da vivere.

Prima di realizzare un soppalco è bene informarsi attentamente su tutta la normativa esistente. Questa non è univoca ma varia in base al Regolamento edilizio e di Igiene del proprio Comune di residenza: chiedere l’aiuto di un tecnico competente che ci guidi è una buona idea. In genere non è necessario chiedere l’autorizzazione all’assemblea condominiale per realizzare un soppalco né dovrebbero esserci variazioni nei millesimi dell’abitazione se questi sono calcolati in base alla cubatura, però viene modificata la superficie calpestabile e bisogna quindi documentare i lavori all’ufficio del Catasto. Ci sono precise regole da rispettare in termini di altezza minima del soppalco e della zona sottostante, in termini di quantità di superficie soppalcata e di superficie finestrata per la giusta luminosità.

soppalcatura

Il soppalco può essere realizzato in legno, metallo o muratura a seconda delle vostre preferenze ed è importante armonizzare la scala con la struttura che abbiamo pensato. La scala, che ci consentirà di salire al soppalco ed utilizzarne lo spazio, è infatti un elemento fondamentale: in fase di progettazione bisogna tenerne presente l’ingombro che dipende dal numero dei gradini e dalla loro forma e la soluzione più pratica è quindi spesso una scala a chiocciola o con gradini sfalsati. Per creare armonia in tutta la struttura la ringhiera della scala potrebbe essere in sintonia con la ringhiera del soppalco ed è consigliabile decorare la scala per darle personalità: si può usare un tappeto colorato, delle piante da interno oppure adibire la parte sottostante a libreria o contenitore di oggetti (per sfruttare ancora di più lo spazio!). Senza esagerare ovviamente, il minimalismo è sempre la miglior guida.

Come si può utilizzare il soppalco? Generalmente, soprattutto in caso di un appartamento molto piccolo, viene adibito a zona notte diventando la camera da letto della casa. Può essere arredato con un letto basso, un armadio non troppo profondo e dei comodini bassi ed arricchito da tende leggere per isolare la zona e darle maggiore privacy. Se l’appartamento è più ampio si può invece pensare di attrezzare il soppalco come studio personale, zona hobby, zona relax, zona tv, camera per gli ospiti, una piccola palestra oppure una cabina armadio. Tutto dipende dalla grandezza del monolocale e dalle vostre necessità. Voi avete mai pensato all’idea di un soppalco?

soppalco

 

Locale commerciale in vendita a Monteverde

Aggiungi un commento