Contatto Rapido
Agenzia Immobiliare di Roma

Ampliare casa costruendo una veranda

Edilizia - Pubblicato da redazione - Nessun commento

Siete tra quelle persone che ogni tanto devono rivoluzionare casa. Spostate il divano,cambiate le tende, ridipingete le pareti, cambiate fodere ai cuscini e qualunque altra novità vi venga in mente. Magari avete un balcone grande e adesso vi è balenata una nuova idea: realizzare una veranda per avere così una stanza in più da arredare! Ma come si fa? Servono permessi particolari o potete andare a ruota libera?

Innanzitutto è importante informarsi e rispettare tutte le normative esistenti in merito per evitare brutte liti con gli altri condomini e il rischio di multe. Per far costruire una veranda, che è in sostanza un balcone o un terrazzo chiuso con un telaio (in alluminio, pvc o in legno) e costituito da vetrate che la rendono utilizzabile come una stanza in più, occorre farsi fare un progetto da un architetto, un geometra o un ingegnere iscritto all’albo. Bisogna poi preparare una richiesta di autorizzazione per ottenere il consenso di tutti i condomini ed infine presentare i tre documenti all’Ufficio tecnico del Comune.

mattone

Inoltre la veranda non deve comunque modificare troppo l’aspetto estetico del palazzo, non deve togliere aria, luce e vista agli appartamenti vicini, deve essere rimovibile e quindi priva di strutture in muratura e deve rispettare la metratura massima consentita.

Una volta ottenuto il sospirato permesso non è finita qui e restano altre formalità da sbrigare. Bisogna presentare una DIA, cioè una dichiarazione di inizio attività, all’Ufficio Tecnico del Comune firmata anch’essa da un architetto o geometra abilitato ed occorre informare il Catasto e l’assemblea condominiale dei millesimi modificati inevitabilmente con quest’intervento nel proprio appartamento.

Ora che avete ottenuto faticosamente la vostra veranda come pensate di utilizzarla? Le possibilità sono tante. Se ne può fare una sorta di sgabuzzino per riporre oggetti in più (ma attenzione all’ordine perché ci sono sempre le vetrate che lasciano vedere dentro!), un locale lavanderia e stiratura per non occupare spazio in casa, un piccolo salotto con divanetto e poltroncine accompagnato magari da una mini serra/giardino con le vostre piante preferite, oppure soprattutto se la veranda è collegata con la cucina vi si può mettere un tavolo per mangiare all’esterno ma riparati. Ma aspettate, potreste anche farne il vostro studio dove lavorare da casa in tutta tranquillità godendo anche di una grande luminosità oppure una stanzetta di giochi e svago per i bambini se hanno una camera piccola.

Anche i modi di arredare una veranda di conseguenza sono tanti dando spazio alla vostra fantasia e alla destinazione d’uso. Voi come userete la vostra veranda?

 

Locale commerciale in vendita a Monteverde

Aggiungi un commento