Contatto Rapido
Agenzia Immobiliare di Roma

Elettrodomestici in classe A per risparmiare sui consumi

Abitare - Pubblicato da redazione - Nessun commento

Non preoccupatevi: niente sacrifici o rinunce al comfort per risparmiare sulla bolletta, basta solo avere qualche accorgimento e… fidarvi di chi questo articolo lo sta scrivendo, (che non vuole vendervi nient’altro che un po’ di informazione).
Da qualche anno sugli elettrodomestici che acquistiamo c’è una etichetta colorata, obbligatoria per legge, con frecce e simboli: è l’etichetta energetica che permette di conoscere le principali caratteristiche di consumo.

Classi A, A + e A++ significano basso consumo, classe G alto. Le tecnologie efficienti costano di più ma si ripagano e consentono un risparmio considerevole, in media del 30% sul costo della bolletta, consentendo di essere ripagati del loro extra-costo in un tempo che va dai 2 ai 5 anni. Cerchiamo prima di capire cosa si può fare con l’unità di energia, il kilowattora (kWh) .

lavatrice

Ci chiediamo allora che relazione c’è tra bolletta e ambiente? Un solo kilowattora consumato è responsabile dell’emissione in atmosfera di mezzo kilogrammo di anidride carbonica(CO2), il più importante tra i gas responsabili dell’effetto serra.

Una famiglia italiana spende in media 550 € l’anno di energia elettrica così ripartito:

Lavatrice 10,2%
Televisore 6,8%
Personal Computer 6,4%
Condizionamento 9,5%
Illuminazione 11,6%
Frigo-congelatore 25,6%
Lavastoviglie 19,6%
Altri elettrodomestici 10,1%

Facciamo allora un esempio per capire se ci conviene o meno scegliere un elettrodomestico efficiente, prendendo come riferimento il frigo-congelatore.

Possiamo notare che un frigo di classe A, A + o A++ presenta un costo maggiore rispetto ad uno di classe C. Allora calcoliamo in quanto tempo l’extra-costo viene recuperato dal minor costo della bolletta elettrica .

Abbiamo inoltre calcolato quanto ci rende il nostro “extra-investimento” dal punto di vista finanziario attraverso il Tasso di Interesse Composto che rappresenta il rendimento medio annuo con cui viene “remunerato” il nostro investimento in termini di risparmio sulla bolletta elettrica. Ci frutterebbe dal 6,7 al 12,6 % annuo!!
E nell’ambiente quanta CO2 equivalente eviteremmo di emettere?

E pensare che tutto questo ragionamento è altrettanto valido per la lavatrice, la lavastoviglie, i condizionatori, etc… e se usiamo le lampade a basso consumo i risparmi arrivano all’80%, e la lampada ci dura 10 volte di più.

 

Locale commerciale in vendita a Monteverde

Aggiungi un commento