Contatto Rapido
Agenzia Immobiliare di Roma

Arredare con la luce

Abitare - Pubblicato da redazione - Nessun commento

La luce è un elemento spesso poco considerato ma in realtà importantissimo per valorizzare e dare calore alla casa dei nostri sogni (o quello che più gli si avvicina!) e può essere un fantastico strumento di arredo. Considerare i luoghi esatti in cui andranno collocati i punti di illuminazione è quindi fondamentale nella fase di progetto o ristrutturazione e va dritto tra i post-it delle cose da ricordarsi. Per quanto riguarda il diritto al risparmio nella bellezza niente panico perchè possiamo farci aiutare dai led che ci garantiscono risultati piacevoli ma bassi consumi.

luce di design

La luce va pensata prima di tutto in base alla destinazione d’uso delle varie stanze della casa. Ogni locale ha infatti una precisa funzione diurna o serale e vi si svolgono attività diverse che richiedono una diversa illuminazione. Vediamo velocemente quali sono.

Il soggiorno è la stanza in cui si passa la maggior parte del tempo guardando la tv, leggendo o ricevendo amici e parenti e per questo ha bisogno di più punti luce. Nella zona divano conviene posizionare delle appliques rivolte verso il soffitto che creano una luce soffusa e rilassante, è bene collocare un lampadario che concentri la luce sopra il tavolo in cui si mangia ed utilizzare una piantana o una lampada da tavolo nell’angolo in cui si guarda la televisione.

Un altro luogo molto frequentato di casa è la cucina, che merita quindi il giusto rispetto nell’illuminazione. Qui ci serve una luce che illumini tutta la stanza (tavolo e soffitto) e può andare benissimo una lampada a sospensione mentre per l’area di lavoro potremmo pensare a delle luci/faretti sotto ai pensili disposti ad intervalli regolari.

Veniamo poi alla stanza più intima e personale della casa: la camera da letto. Qui ci si può sbizzarrire ancora di più con il gusto personale in base al proprio stile ma di base anche qua serve una luce centrale, una lampada da parete o da terra intorno al letto e della lampade da tavolo per i comodini che producano una luce soffusa e schermata, ancora meglio se dotate di braccio flessibile per non disturbare l’altro.

Come dimenticarsi del bagno e delle mille attività che vi si svolgono? Anche qui una luce generale bianca calda (prodotta da un’applique decorativa sul soffitto) per tutto l’ambiente serve ma non basta. È essenziale avere dei punti luce intorno allo specchio e magari anche una luce vicino alla vasca da bagno, se l’abbiamo, per garantirci la massima intimità e relax.

L’illuminazione può inoltre contribuire a valorizzare punti interessanti di casa come per esempio un quadro importante, una scultura o un dettaglio architettonico. In genere il modo migliore è creare una luce dal basso che evidenzia e crea piacevoli contrasti, ricordandoci però che la luce risalta sia i pregi che i difetti e quindi anche le eventuali imperfezioni saranno più visibili.

Voi date la giusta importanza alla luce?

 

Locale commerciale in vendita a Monteverde

Aggiungi un commento