Contatto Rapido
Agenzia Immobiliare di Roma

Arredare con i colori

Abitare - Pubblicato da redazione - Nessun commento

Arredare o rinnovare casa può diventare un’operazione degna da conto in rosso in banca ma in realtà bastano alcuni semplici accorgimenti e strategie per dare un’impronta personale e carattere alla propria abitazione. Un fattore essenziale è l’uso consapevole dei colori per arredi, pareti e accessori (tende, cuscini, tappeti). Non sapete da dove cominciare a parte le pareti bianche (ma un po’ impersonali) con cui andare sul sicuro e quelle nere da evitare come la peste? Niente panico, vediamo un po’.

Innanzitutto di base è importante farsi guidare nella scelta tenendo conto delle proprie personali preferenze e del contesto in cui è inserita l’abitazione (città, mare, campagna o montagna) per non ritrovarsi con una casa che rispetta a pieno le regole della teoria cromatica ma che alla fine non ci piace neanche un po’. Detto ciò è importante sapere che i colori, oltre a caratterizzare un ambiente, influenzano in modo determinante lo stato d’animo e vanno quindi scelti in base alle caratteristiche d’utilizzo di ogni stanza di casa.

I colori vanno prima di tutto distinti in caldi e freddi con differenti funzioni: tra quelli caldi rientrano il giallo, l’arancione e il rosso mentre tra quelli freddi ci sono il blu, l’azzurro e il viola.

I colori caldi trasmettono energia e vitalità, sono luminosi, stimolano l’attività e la concentrazione e sono quindi preferibili per la zona giorno: perfetti per il soggiorno, lo studio e la cucina.

I colori freddi al contrario donano sensazione di pace, relax, armonia e riposo e sono quindi preferibili per la zona notte quindi per il bagno e la camera da letto. Colori come il verde e il viola sono invece intermedi ed utili quindi sia per stemperare le energie negative che quelle positive per cui vanno bene ad esempio sia per la camera da letto che per lo studio.

Qualche piccolo consiglio veloce: il giallo è un colore dalle varie sfumature che stimola la concentrazione e la socievolezza ed è quindi molto usato per l’ambiente studio o per il salotto abbinato ad arredi in legno o bianchi. Il rosso è il colore caldo per eccellenza usato come potente fattore pro-buonumore che stimola energia e vitalità. Va quindi usato con parsimonia per non stancare ed è perfetto per ambienti di passaggio e come colore per piccoli tocchi di arredo come un divano o un lume in salotto. Il verde è un colore fresco ottimo per il bagno e anche per la camera da letto così come il viola in compagnia di arredi color legno o bianco anche in questo caso.

Il colore ci aiuta poi anche prospetticamente. Per rendere un ambiente più alto nel caso di stanze troppo basse si possono utilizzare pareti più scure rispetto al soffitto ed arredi a righe verticali (tende, carta da parati) che danno un’impressione di maggiore altezza. Per rendere la stanza anche più profonda è opportuno dipingere il soffitto e la parete di fondo con colori molto chiari e colorare invece gli altri ambienti con tinte scure. Per rendere un ambiente più basso nel caso, a dire il vero un po’ raro, in cui si abbia a che fare con stanze troppo alte è consigliato usare un soffitto scuro e pareti chiare che rendono la stanza più bassa e più larga.

Anche il pavimento ha un ruolo molto importante: un pavimento dalle tonalità chiare abbinate a pareti più scure serve a dare l’impressione di una stanza più larga e spaziosa. Un pavimento scuro abbinato a pareti più chiare crea invece contrasti dall’effetto raffinato, esempio d’eccellenza è il parquet in legno in una stanza con pareti bianche.

Buon divertimento con i colori!

 

Locale commerciale in vendita a Monteverde

Aggiungi un commento