Contatto Rapido
Agenzia Immobiliare di Roma

Idee per risparmiare sull’arredamento

Abitare - Pubblicato da redazione - Nessun commento

Se pensate che risparmiare sull’arredamento significhi rinunciare o cambiare i mobili dopo pochi anni per scarsa qualità, vi sbagliate di grosso. Con l’era di Internet, confrontare le offerte è più semplice e gli eventi per stare vicini alla clientela non mancano.

In più, l’arredamento oggi segue le mode e le collezioni: come per gli abiti, le occasioni da outlet non mancano, mentre i mobili restano di altissima qualità e dei grandi marchi del Made in Italy.

Le fiere espositive sono un ottimo modo per risparmiare notevolmente sul vostro complemento d’arredo preferito: i prezzi sono quelli sottocosto e il trasporto è spesso gratuito. Per aiutare ancora di più la clientela, sono nati dei prodotti finanziari a tasso zero, così potete diluire la spesa nel tempo senza strafare.

Un altro modo per risparmiare sull’arredamento è sfruttare le offerte periodiche dei grandi marchi: la crisi avanza e molte aziende puntano al sottocosto per venire incontro alle esigenze.

Un’alternativa è il cosiddetto “Arredamento a Km 0”. Gli arredi di questo tipo sono prodotti nella vostra stessa Regione: questo significa che voi risparmiate sul trasporto e sui materiali utilizzati, dando in contemporanea anche una mano alle imprese in difficoltà nel nostro Paese.

Per chi vuole puntare al risparmio senza rinunciare a un arredo in legno massello, il consiglio è di andare alle fiere dell’antiquariato: i mobili del passato sono più resistenti rispetto a quelli di oggi e un giro non guasta mai.

Infine, molti si affidano al fai-da-te. Se avete la passione per la falegnameria, far da sé potrebbe essere una soluzione, ma attenzione! I mobili devono poter durare nel tempo ed essere garantiti: non sempre una persona ha la manualità per poter costruire e progettare i propri mobili!

In più, a dettare i vostri obiettivi di risparmio devono essere:

Le esigenze. Se avete una casa piccola, conviene acquistare mobili economici che si adattano alle esigenze durante il giorno. Se la casa è spaziosa, allora un occhio al design darà alla casa un valore aggiunto.

La qualità. Arredamento di qualità significa che non dovrete ricomprarlo tutti gli anni: occhio agli sconti troppo marcati! Dietro al sottocosto potrebbe esserci la rinuncia al diritto di recesso, oppure l’impossibilità di fare sostituzioni se il mobile è difettoso.

Le garanzie. In un buon prezzo dovrebbe essere incluso anche un periodo di garanzia variabile, che consenta di contattare l’assistenza aziendale se ci sono problemi con l’arredamento.

Quali idee avete sfruttato per risparmiare sul vostro arredamento?

Ikea a parte, si intende…

ikea

 

Locale commerciale in vendita a Monteverde

Aggiungi un commento