Contatto Rapido
Agenzia Immobiliare di Roma

Come valutare l’arredamento per bambini

Abitare - Pubblicato da redazione - 1 Commento

L’arredamento per la cameretta del bambino va scelto con particolare attenzione: deve crescere insieme a lui, essere sicura e, naturalmente, rappresentarlo per favorire lo sviluppo della sua identità nel tempo.

La cameretta di un neonato non è la cameretta di un bambino di tre anni, che non è la cameretta di un bambino di 7-8 anni. L’arredo deve essere pratico e sapersi “aggiornare” ogni volta che i bambini ne hanno bisogno.

Per un neonato, per esempio, una stanza troppo colorata potrebbe causare disagi, al pari di una stanza completamente priva di esperienze sensoriali. Una via di mezzo è una stanza che ha il tappeto antiscivolo, morbido e soffice per permettere al bambino di giocare in tutta sicurezza.

Colori tenui, stelline e lucine magari con le prese a scomparsa (in modo che al vostro discolo non venga la brillante idea di mettere le dita nei buchi della presa) faranno il resto.

Un bambino di tre anni, invece, ha necessità di una stanza dove il colore (magari il suo preferito) esploda! Allora via alle scatole coloratissime per tenere in ordine migliaia di giochi, accanto agli adesivi che potranno rappresentare il suo spazio senza costringervi a pitturare la stanza tutti i mesi!

E i letti? Lo stile “Componi e scomponi” IKEA ci ha abituato a tutto! Ora il letto ha tre o quattro funzioni diverse: letto (pieghevole), cassettone per tenere vestiti/giochi in ordine, scrivania che si apre in un attimo per permettere di fare i compiti senza muoversi dal calduccio del lettino.

Ovviamente, non sarebbe la stanza di un bambino senza la consolle di ultimo grido con il mobile per consentire al bambino di giocare liberamente in uno spazio abbastanza grande.

Quando acquistate l’arredamento per vostro figlio, cercate di portarlo con voi. Sarà lui, se l’età lo consente, a scegliere il suo colore preferito e ad arredare la sua cameretta come se fosse un gioco.

Fissare un budget e verificare qualità, resistenza e proprietà dei materiali sarà però compito vostro. Un arredamento su misura di bambino passa anche da qui: organizzatevi per tempo e la cameretta dei vostri bimbi sarà come l’avete sempre sognata.

Un ultimo suggerimento: non tutte le bambine amano il rosa e non tutti i bambini amano il blu. Lasciate perdere parenti e amici che si ostinano con questi colori se il bambino non gradisce: nella stanza non abiteranno certo loro! I bambini hanno diritto di dire la loro, anche quando si parla di arredamento.

Come decorerete la stanza dei vostri bimbi?

arredo bimbi

 

Locale commerciale in vendita a Monteverde

Un commento


  • federica

    Articolo molto interessante! Soprattutto la parte sui colori!

Aggiungi un commento