Contatto Rapido
Agenzia Immobiliare di Roma

Il comune di Sambuci

Edilizia - Pubblicato da Giorgia Manieri - Nessun commento

C’è un non so che nell’aria aromatizzata dagli odori del verdeggiante bosco che circonda il paese di Sambuci: un profumo di aceri, noccioli e sorbi, tanto verde intenso a primavera, che brilla d’un rosa acceso durante la fioritura dell’albero di Giuda e dei cespugli gialli della ginestra.

Stemma di Sambuci

E’ per il suo cielo davvero azzurro, per il verde davvero verde, per l’aria che sa di sambuco (arbusto da cui il paese prese il nome), che gli abitanti di Sambuci, che conobbero il fenomeno dell’immigrazione verso Roma tra la prima e la seconda guerra mondiale, ultimamente preferiscono soltanto il pendolarismo verso la capitale, per tornare di sera all’aria pura di casa, dopo una giornata di lavoro trascorsa nel caos e nello smog.

Come dar loro torto? Più l’aria di Roma è divenuta irrespirabile, più aumentano le ore trascorse in mezzo al traffico, più le abitazioni sono lievitate di prezzo e più i Romani hanno deciso di trasferirsi nei limitrofi paesi che costellano la capitale, scegliendo piccoli centri come Sambuci, ben collegato alla capitale con la ferrovia e gli autobus di linea.

Non sono soltanto a far ritorno gli autoctoni nelle loro case, abitate in precedenza solo d’estate, non sono solo coppie anziane che qui possono trovare una vita a misura d’uomo, per fare due chiacchiere con il vicino e con le persone che incontri per strada, ora si stanno trasferendo anche le coppie giovani con bambini piccoli, che possono permettersi l’acquisto di una casa di proprietà a prezzi modici, in un ambiente salutare dove ricrearsi…. neanche serve, se abiti qui, andare a fare i percorsi escursionistici, o andare nel parco sito nel cuore del paese, qui basta aprire le finestre e l’aria pura che entra rallegra cuore e spirito…

Comune di Sambuci

Vista del paese da una stanza del Castello,  cesellato come una gemma tra le colline verdeggianti.

PERCORSI ESCURSIONISTICI

Dal paese si possono raggiungere le alture circostanti attraverso due percorsi trekking di media e bassa difficoltà, definiti in collaborazione con la Federazione Italiana Escursionismo. Il primo, denominato Sentiero Colle Cerrito Piano è lungo circa 7 Km. con un dislivello di 400 m. e richiede un tempo di percorrenza di circa 5 ore. Il secondo chiamato Fonte Acqua Jura, è lungo circa 3,5 Km. copre un dislivello di 270m. e si percorre in circa due ore.

RICORRENZE RELIGIOSE E LAICHE

Centro di Sambuci

La più importante è la festa di Maria Bambina, che si chiude la Domenica più vicina all’8 Settembre, con il tradizionale ballo della Signoraccia, un pupazzo altissimo di carta che viene bruciato per la chiusura dei festeggiamenti.
Festa altrettanto famosa è la Sagra della Polenta che si tiene l’ultima domenica di Ottobre, per onorare San Carlo, il padrono del paese, con un festeggiamento profano: si mangia collettivamente la polenta, piatto tipico sambuciano, un tempo alimento base della povera cucina del paese.
Anche a Sambuci, come negli altri paesi della zona, a Ferragosto si tiene la Processione dell’Inchinata, che consiste nel simbolico inchino d’incontro delle statue del Cristo e di Maria.
Ovviamente si organizzano manifestazioni anche nei periodi più significativi dell’anno, come l’Estate, il Natale e l’infiorata del Corpus Domini.

Borgo di Sambuci

 

Locale commerciale in vendita a Monteverde

Aggiungi un commento