Contatto Rapido
Agenzia Immobiliare di Roma

Certificazioni energetiche obbligatorie anche per le locazioni

Consulenza tecnica - Pubblicato da Giorgia Manieri - Nessun commento

Il Decreto Legge n° 63 del 4 giugno 2013 sancisce l’obbligo per tutti i proprietari di immobili di dotarsi della Certificazione Energetica.

La novità introdotta dal Decreto Legge, che entrerà in vigore dal 6 giugno 2013, riguarda l’obbligatorietà dell’ACE anche per le locazioni.

Infatti la fino ad oggi veniva predisposto il Certificato solo per gli immobili soggetti a compravendita. Gli annunci di pubblicità immobiliare dovevano obbligatoriamente riportare l’IPE (l’Indice di Prestazione Energetica) e nell’atto di compravendita era necessario dichiarare di essere in possesso dell’ACE. Per le locazioni, invece, il conduttore doveva dichiarare di aver ricevuto la Certificazione, ma solo se l’immobile ne era dotato.

Con il nuovo Decreto Legge, da giugno 2013, tutti i proprietari di immobili che intenderanno affittare l’appartamento dovranno obbligatoriamente dotarsi della Certificazione Energetica e ne dovranno consegnare copia all’affittuario.

affittasi

Vediamo nello specifico il testo del Dl di nostro interesse:

«Art. 6. (Attestato di prestazione energetica, rilascio e affissione).

1. L’attestato di certificazione energetica degli edifici è denominato: “attestato di prestazione energetica” ed è rilasciato per gli edifici o le unità immobiliari costruiti, venduti o locati ad un nuovo locatario e per gli edifici indicati al comma 6. Gli edifici di nuova costruzione e quelli sottoposti a ristrutturazioni importanti, sono dotati di un attestato di prestazione energetica al termine dei lavori. Nel caso di nuovo edificio, l’attestato è prodotto a cura del costruttore, sia esso committente della costruzione o società di costruzione che opera direttamente. Nel caso di attestazione della prestazione degli edifici esistenti, ove previsto dal presente decreto, l’attestato è prodotto a cura del proprietario dell’immobile.

2. Nel caso di vendita o di nuova locazione di edifici o unità immobiliari, ove l’edificio o l’unità non ne sia già dotato, il proprietario è tenuto a produrre l’attestato di prestazione energetica di cui al comma 1. In tutti i casi, il proprietario deve rendere disponibile l’attestato di prestazione energetica al potenziale acquirente o al nuovo locatario all’avvio delle rispettive trattative e consegnarlo alla fine delle medesime; in caso di vendita o locazione di un edificio prima della sua costruzione, il venditore o locatario fornisce evidenza della futura prestazione energetica dell’edificio e produce l’attestato di prestazione energetica congiuntamente alla dichiarazione di fine lavori.

3. Nei contratti di vendita o nei nuovi contratti di locazione di edifici o di singole unità immobiliari è inserita apposita clausola con la quale l’acquirente o il conduttore danno atto di aver ricevuto le informazioni e la documentazione, comprensiva dell’attestato, in ordine all’attestazione della prestazione energetica degli edifici.

[…]

5. L’attestato di prestazione energetica di cui al comma 1 ha una validita’ temporale massima di dieci anni a partire dal suo rilascio ed è aggiornato a ogni intervento di ristrutturazione o riqualificazione che modifichi la classe energetica dell’edificio o dell’unita’ immobiliare. La validita’ temporale massima è subordinata al rispetto delle prescrizioni per le operazioni di controllo di efficienza energetica degli impianti termici, comprese le eventuali necessita’ di adeguamento, previste dal decreto del 16 aprile 2013, concernente i criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo manutenzione e ispezione degli impianti termici nonchè i requisiti professionali per assicurare la qualificazione e l’indipendenza degli ispettori. Nel caso di mancato rispetto di dette disposizioni, l’attestato di prestazione energetica decade il 31 dicembre dell’anno successivo a quello in cui è prevista la prima scadenza non rispettata per le predette operazioni di controllo di efficienza energetica. A tali fini, i libretti di impianto previsti dai decreti di cui all’articolo 4, comma 1, lettera b), sono allegati, in originale o in copia, all’attestato di prestazione energetica.

[…]

8. Nel caso di offerta di vendita o di locazione, i corrispondenti annunci tramite tutti i mezzi di comunicazione commerciali riportano l’indice di prestazione energetica dell’involucro edilizio e globale dell’edificio o dell’unita’ immobiliare e la classe energetica corrispondente.

[…]»

 

Locale commerciale in vendita a Monteverde

Aggiungi un commento