Contatto Rapido
Agenzia Immobiliare di Roma

Bonus casa prorogato fino a dicembre 2013

Consulenza tecnica - Pubblicato da Giorgia Manieri - Nessun commento

Il Governo Letta ha prorogato il bonus casa fino a dicembre 2013. spa Grandissimo risparmio quindi per tutti coloro che acquisteranno un immobile ed effettueranno una ristrutturazione. Lo Stato gli riconoscerà fino al 65% della spesa sostenuta anche per l’acquisto dei mobili.

La notizia ha dato un pò di respiro a migliaia di famiglie italiane che si vedranno riconosciute le spese di ristrutturazione e non solo.

Vediamo cosa si può portare in detrazione e in che percentuale.

Detrazioni fiscali del 65% garantite a tutte le spese sostenute per:

  • Installare pannelli solari per la produzione di acqua dalda sanitaria.
  • Installare condizionatori. Naturalmente questa detrazione sarà possibile solo montando climatizzatori a pompa di calore, ottimali per garantire il risparmio energetico.
  • Installare nuovi infissi capaci di rispettare i livelli di trasmittanza definiti dal Dm del 26 gennaio 2010. Il vantaggio in questo caso è duplice: da una parte si recupera il 65% della spesa sostenuta e dall’altra si risparmia sulle spese di riscaldamento grazie alla dispersione minima di calore garantita dai nuovi infissi.
  • Sostituire la caldaia condominiale. In questo caso il Governo ha concesso più tempo ai condomini che possono effettuare i lavori fino a giugno 2014. La detrazione sarà possibile solo se si monta una caldaia ad alta efficienza, per esempio una a condensazione, che costa di più ma garantisce un risparmio in termini di consumo di cui il condominio beneficerà negli anni successivi.
  • Coibentare la facciata, il tetto e i solai di un edificio.

Detrazioni fiscali del 50% garantite a tutte le spese sostenute per:

  • Ristrutturare bagno e cucina. La novità sta nel fatto che possiamo portare in detrazione non solo le spese sostenute per la ristrutturazione, ma anche quelle per l’acquisto di sanitari, mobili della cucina, tavoli, sedie, lavatrici, lavastoviglie. Insomma tutti gli acquisti possono essere portati in detrazione al 50%, l’importante è che siano destinati all’abitazione che si sta ristrutturando. Sono detraibili anche le spese per i sanitari di ultima generazione che rendono il nostro bagno una vera e propria SPA, come le cabine dedicate ai trattamenti di vapore e cromoterapia.
  • Sostituire il pavimento. In questo caso oltre alle spese di rifacimento della pavimentazione, possiamo detrarre anche le spese per i mobili come il divano, la camera dei bimbi, la libreria, insomma di tutto l’arredo che verrà posizionato nella zona ristrutturata.
  • Installare tende da sole e più in generale per tutti i lavori di ristrutturazione che non raggiungono gli standard qualitativi di risparmio energetico necessari per usufruire della detrazione del 65%.

 

Locale commerciale in vendita a Monteverde

Aggiungi un commento