Contatto Rapido
Agenzia Immobiliare di Roma

Le foto del muro di sostegno

Edilizia - Pubblicato da Giorgia Manieri - 1 Commento

Macchina per il tiraggio dei trefoli di acciaio

Macchina per il tiraggio dei trefoli di acciaio, posti ad armatura dei micropali.

fori

All’interno dei fori si sono inserite delle camicie di acciaio necessarie per iniettare il calcestruzzo a pressione in profondità.

camicie d'acciaio

Essendo il muro molto alto, onde evitare spessori che avrebbero eccessivamente ridotto i distacchi tra fabbricato e muro, è stato necessario realizzare degli speroni di contrafforte. Ma anche questi, per non essere eccessivamente grandi, dovevano essere intestati su un piano intermedio. Per questo si è realizzato uno spesso solaio armato con travi e pilastrature a ponte, capaci di resistere agli enormi carichi trasmessi dalla parete di contenimento.

distacco

Il solaio è impostato alla stessa quota del preesistente e raccordato ad un aggetto in precedenza non demolito, così che, alla fine dell’opera, le quote di imposta dei camminamenti esterni non sono variate.

solaio intermedio

Il solaio intermedio, dalla parte del fabbricato, è autonomamente poggiato su pilastrature, mentre dalla parte del muro è collegato ad esso mediante una fittissima tessitura di ferri.

Pilastrature

Per sostenere il peso dell’armatura e dell’enorme getto di calcestruzzo è stato necessario armare provvisoriamente la struttura di sostegno con circa 400 puntelli metallici, per circa 130 mq. di solaio, ovvero, 3,5 puntelli per metro quadro.

impalcatura

Predisposto il solaio intermedio, si è proceduto a posizionare i ferri d’attesa per la futura nuova controparete in calcestruzzo.

controparete

La nuova controparete in cemento-armato, posta quale fodera del vecchio muro di contenimento, è stata rinforzata da contrafforti triangolari, poggiati sulle travi a ponte già menzionate.

Sicurezza nel cantiere

Naturalmente per operare in sicurezza, si è predisposta una struttura di servizio idonea a permettere alle maestranze di agire sui vari livelli di intervento.

Parte sottostante al solaio intermedio

Vista della parte sottostante del solaio intermedio, con le travi a ponte, dopo lo smontaggio del banchinaggio di supporto.

Scaricare e pompare sul retro del fabbricato i circa 250 metri cubi di calcestruzzo non è stata cosa agevole, anche considerata la zona molto centrale e trafficata dove lo stabile è situato.

Muro di rinforzo

Muro di sostegno

L’opera strutturale è terminata, mentre restano alcune rifiniture accessorie come la ricostruzione delle vecchie cantine demolite all’inizio dei lavori.

Rinforzo strutturale

 

Locale commerciale in vendita a Monteverde

Un commento


  • Andrea Usalti

    Buonasera sono Usalti della indoorambiente, dobbiamo realizzare un muro di contenimento presso una villa a Roma, alto circa 8/9 mt e lungo circa 60/70 mt, vi chiediamo se siete specializzati alla realizzazione di questo di tipo di opere e se vi interessa di contattarmi per un sopralluogo.
    Grazie
    Andrea Usalti 380-7444695

Aggiungi un commento